facebook_page_plugin

22/11/21 SERIE B - LA PATRIE ETRUSCA SAN MINIATO VINCE ANCHE A PAVIA ED ORA È DA SOLA ALLA GUIDA DEL GIRONE A DI SERIE B

È un'Etrusca che non finisce più di stupire quella che ha battuto la Riso Scotti Pavia al PalaRavizza, un’Etrusca che adesso si gode il primato in solitaria del girone B dopo otto giornate di campionato. La vittoria di Pavia ha un valore enorme, sotto molti punti di vista: in primo luogo per la classifica, poiché grazie a questo successo i ragazzi di Coach Marchini non solo consolidano il primato in classifica, ma lo detengono ora in solitudine; per il morale, perché si tratta di una vittoria di grande prestigio, ottenuta in casa di una delle compagini più attrezzate del girone; perché è la prima vittoria ottenuta al PalaRavizza, arrivata dopo tre sconfitte rimediate nelle stagioni precedenti.

L’Etrusca si è presentata all’appuntamento con diversi elementi con problemi fisici. In particolare con Capitan Benites, in recupero dall’infortunio al gomito, ma ancora fortemente limitato, e Renato Quartuccio, reduce da uno stiramento che sostanzialmente gli ha impedito di allenarsi in settimana, tanto da essere considerato “in dubbio” fino alla vigilia della gara. Pavia invece proveniva dalla pesante sconfitta nel sentitissimo derby con Vigevano ed era animata da tantissima voglia di riscatto di fronte al proprio pubblico.

Il primo quarto è stato molto equilibrato, con margini di vantaggio minimi da entrambe le parti ed altalenanti. + 4 per Pavia dopo due minuti (4-0), +1 per La Patrie al 4’ (4-5), +5 per Pavia al 6’ (10-5), +3 per San Miniato al 9’ (10-13) ridotto a +1 alla prima sirena (12-13).

Nel secondo periodo l’Etrusca si è fatta più spavalda ed è scappata via, fino a raggiungere il massimo vantaggio a quattro minuti dall’intervallo lungo sul +17 (16-33). In questa fase di pieno dominio sanminiatese la Riso Scotti si è mantenuta a galla grazie a qualche “bomba” in transizione e a qualche buona giocata sotto canestro in cui ha saputo sfruttare la sua maggiore fisicità, anche da parte degli esterni. limitando i danni e chiudendo il primo tempo sul –12 (28-40).

Al rientro dall’intervallo Pavia ha provato a cambiare marcia per riavvicinarsi, tanto da portarsi sul –4 a quattro minuti dalla fine del periodo. Sicuramente nella mente di coach Marchini e di tanti tifosi dell’Etrusca saranno apparsi gli spettri delle ultime gare, in cui i biancorossi hanno avuto qualche difficoltà nel gestire l’ampio vantaggio accumulato. I giocatori invece, oltre a continuare ad esprimere il loro solito gioco difensivo, fatto di intensità ed aggressività, si sono dimostrati all’altezza anche in attacco, facendo buone scelte offensive e respingendo il tentativo di riaggancio pavese. A un minuto e mezzo dal termine della frazione si sono riportati sul +9 (43-52) ed hanno chiuso il quarto sul +5 (49-54).

Nell’ultimo periodo l’Etrusca ha saputo allungare di nuovo e riportare il vantaggio in doppia cifra (+11 al minuto 33 sul 53-64) ed ha vanificato ogni ulteriore tentativo di rimonta dei locali aggiudicandosi anche il parziale dell’ultima frazione.

“Una vittoria molto importante – ha detto Coach Marchini a fine partita – che mi rende orgoglioso anche per come è maturata. Abbiamo messo a frutto quanto vissuto in circostanze analoghe nelle gare precedenti. Quando abbiamo toccato il massimo vantaggio ho chiesto ai miei ragazzi di non pensare al risultato, ma di continuare a fare il nostro gioco indipendentemente dal punteggio. Era impensabile che non vi fosse una reazione da parte di una squadra forte come Pavia, con elementi di spicco per questa categoria ed esperienze importanti anche nelle categorie superiori, ma noi siamo stati bravi a giocare con serenità, senza paura e questa nostra spensieratezza ci ha consentito di non farci raggiungere ma addirittura di riallungare”

L’Etrusca si presenterà quindi al derby di domenica prossima al PalaFontevivo contro l’USE Empoli da prima della classe. Spetterà a Coach Marchini saper gestire il grande entusiasmo che ha scaturito questa vittoria, facendo in modo che la concentrazione sia mantenuta ai massimi livelli per poter affrontare nel migliore dei modi un incontro da tutti molto sentito.

Riso Scotti Omnia Basket Pavia – La Patrie Etrusca San Miniato 65-73

(12-13, 16-27, 21-14, 16-19)

Riso Scotti Omnia Basket Pavia: Simoncelli 2, Nobile n.e., Conte, Donadoni 11, D’alessandro 14, Licari n.e., Lebediev, Torgano 10, Corral 6, Calzavara 10, Sgobba 14.  All. Di Bella, Vice Baudino e Vercelli

La Patrie Etrusca San Miniato: Mastrangelo 17, Lorenzetti 18, Ermelani n.e., Benites 4, Candotto 7, Caversazio 9, Bellachioma 2, Quartuccio, Capozio, Scomparin n.e., Tozzi 16. All. Marchini, Vice Regoli e Latini

Sponsor

Vai all'inizio della pagina