facebook_page_plugin

ETRUSCA BASKET

Il Basket a San Miniato

MINIBASKET - IN CAMPO ESORDIENTI MASCHILI, AQUILOTTI 2009 E AQUILOTTI 2010

PER GLI ESORDIENTI UNA VITTORIA AL CARDIOPALMA A PONTEDERA

Juve Pontedera - Etrusca Basket San Miniato 41 - 48

Esordienti: Fedeli, Pinori, Pirrone, Lami, Bertini, Pardini, Scardigli, Tofanari, Bernardini, Benali, Fontanelli e Sabatini. All. Miniati

Vittoria al cardiopalma in quel del palaZoli di Pontedera per i nostri esordienti. Dopo un buon avvio dei ragazzi di San Miniato, Pontedera si fa sotto e riesce a prendere anche 9 lunghezze di vantaggio. Le giocate di Bertini e Pardini tengono a contatto i bimbi di Miniati, che nell'ultimo tempino tirano fuori tutta la loro voglia di vincere. Scardigli, Fontanelli e Pinori fanno i canestri del sorpasso, ma un grande pallone recuperato da Pirrone porta a San Miniato i due punti. Bella partita combattuta, ottimo test in vista dell'ultimo appuntamento della prima fase sabato prossimo contro Calcinaia.

 

AQUILOTTI 2009: PROVA IMPEGNATIVA SUL DIFFICILE CAMPO DI USE

Complessivamente buona prova per i nostri cangurini che sabato 8 febbraio hanno affrontato Use Empoli. Partenza spenta che non permette di entrare in partita con il giusto atteggiamento e che fa subire troppo nella prima parte di gara. Nella seconda fase invece c’è stata una buona reazione dei nostri aquilotti che però non è bastata a portare a casa il risultato sperato.

 

GLI AQUILOTTI 2010 CHIUDONO IL GIRONE DI ANDATA CON UNA VITTORIA

CUS Pisa – Etrusca Basket San Miniato 8 – 16

Tabellino: Bacchi, Ciampalini, Corsi, Gonfiantini, Gorini, Latessa, Leo, Mori, Pucci, Speranza, Spina, Tanzini. All. Latini

Nell’ultima gara del girone di andata i nostri Aquilotti del 2010 hanno sfidato a domicilio la squadra del Cus Pisa. Una partita non brillantissima per i nostri che, dopo la bella prova offensiva corale di settimana scorsa, hanno giocato in maniera più individuale trovando sì tanti buoni canestri, ma meno coinvolgimento di squadra. Anche in difesa qualche imprecisione di troppo, figlia della troppa voglia di rubare la palla, ma che siamo stati bravi a rimediare ogni volta. Una vittoria portata a casa comunque con merito e voglia, ma forse con un pizzicco di concentrazione in più si poteva fare di meglio e divertirsi tutti insieme di più.

News dalle Squadre

Vai all'inizio della pagina